News

Origini ed
evoluzione

RIF S.p.A, al tempo Rettifiche Industriali Friulane, fu costituita  nel 1966 da un’idea di Renato Ciani, imprenditore friulano.  Il ripristino superficiale mediante rettifica di cilindri di grandi dimensioni costituì l’attività iniziale dell’Azienda .  Nel giro di poco tempo il Fondatore comprese l’importanza di poter eseguire la rettifica direttamente presso le Aziende clienti per evitare lo smontaggio ed il trasporto dei cilindri ed assieme ad un team di tecnici progettò  e costruì le prime unità di rettifica portatili. 

L’originaria officina rettifiche venne trasformata in un reparto di Rettifiche di Precisione a temperatura controllata in concomitanza all’acquisizione della prima rettificatrice a controllo numerico, nel 1986, con contestuale ampliamento dei fabbricati ed incremento delle capacità di sollevamento fino a 100 tonnellate. 

Negli anni RIF consolidò la sua presenza presso i Clienti utilizzanti cilindri e rulli nelle linee di produzione in particolare le seguenti in ordine di importanza: 

  • Industria Cartaria e Cartotecnica
  • Industria Meccanica e Metallurgica
  • Industria per la produzione di Laminati Plastici
  • Industria Tessile 
  • Evoluzione ed espansione 

Anno dopo anno, con audacia e visione, RIF acquisiva nuove tecnologie e macchinari di elevato valore e contenuto tecnologico ed estendeva la gamma di prestazioni atte a recuperare e valorizzare le superfici dei cilindri .  Il “service” inteso come ricondizionamento completo di cilindri rimane il motore dell’azienda ed il suo core business. 

I più importanti investimenti si eseguirono tra la fine degli anni Ottanta e gli inizi degli Anni Novanta : di particolare importanza strategica la Foratrice a Cannone che diede forte impulso  all’attività di costruzione di mantelli aspiranti in acciaio inox e bronzo unitamente all’Alesatrice per la tornitura di sgrossatura /finitura e rettifica interna di mantelli.  Nei primi anni Novanta si acquisirono due nuove rettificatrici  a Controllo Numerico per la lavorazione di cilindri dalle dimensioni importanti, con lunghezze fino a 15 metri . 

L’acquisizione dei nuovi macchinari per lavorazioni meccaniche dislocate in un nuovo ampio reparto dedicato permise di incrementare il rapporto tecnico-commerciale con i più noti costruttori di impianti offrendo agli stessi, oltre che qualità e discrezione, la possibilità di fruire di elevate capacità produttive per la costruzione e lavorazione di nuovi cilindri. 

E’ dell’inizio anni Novanta anche l’implementazione della certificazione ISO, voluta da RIF per rendere affidabile, ripetibile e tracciabile la gestione del servizio nei confronti della crescente Clientela Nazionale ed Estera.

 

Acquisizioni importanti 
L’attività di rivestimento polimerico per cilindri risale al 1982 con l’acquisizione da parte di RIF del know-how e degli impianti delle Industrie Pirelli, nota azienda leader nella produzione di mescole e prodotti finiti in gomma.

Le formulazioni originali Pirelli sono state implementate negli anni con la progettazione di rivestimenti in parte modificati, in parte totalmente nuovi, con riscontri particolarmente positivi dal mercato in posizioni importanti quali presse umide, anche con carico di esercizio particolarmente elevato , cilindri pressori del monolucido e posizioni di size-press e patinatrice. 

La costituzione di una joint venture con VOITH per il ramo d’azienda relativo ai rivestimenti polimerici nel 1998 rappresenta un importante riconoscimento del livello di tecnologia raggiunto ed il supporto di un primario costruttore di macchine per carta. Potendo disporre dell’utilizzo di specialisti e macchinari dell’azienda madre RIF S.p.A, la joint venture denominata RIF ROLL COVER SRL si presenta come un produttore di rivestimenti polimerici in grado di fornire anche il ricondizionamento meccanico dei cilindri in un’unica realtà produttiva caratterizzata dall’integrazione di diverse specialità. 

 

Unità locali di rettifica 
Nell’ottica di eliminare o quantomeno ridurre al minimo possibile i trasporti dei cilindri per la rettifica periodica e di contenere i tempi di indisponibilità dei cilindri in caso di emergenze si costituirono unità locali per servizio rettifica all’interno delle Cartiere stesse, nel 1995 all’interno delle Cartiere Burgo, stabilimento di Avezzano, e nel 1998  all’interno della cartiera Sappi  a Gratkorn in Austria dove RIF venne scelta come partner tecnologico esperto in grado di apportare un essenziale contributo di specifiche conoscenze ad una realtà produttiva moderna con condizioni operative d’avanguardia ed un'ampia gamma di materiali da rettificare. 

 

L’ultimo decennio – I Riporti Termici ed il Servizio in loco presso i Clienti
Dal 2002 ad oggi lo sviluppo e l’industrializzazione della serie di riporti termici per Cilindri Monolucidi e Crespatori denominata VARIHARD declinato nelle varie tipologie in base all’applicazione specifica è il più importante risultato conseguito sia per il livello tecnologico acquisito che per i risultati sul campo in termini di affidabilità e di numero di casi applicativi con vendite dirette e attraverso alcuni costruttori. 

Il Service in Loco RIF, costantemente aggiornato con apparecchiature sempre più avanzate, ha acquisito una fama internazionale sia per la qualità del servizio che per la gestione della logistica , e dalla stretta collaborazione con I Clienti in tutte le problematiche organizzative che intervengono ad assicurare la buona riuscita del servizio.